Tutti pazzi a Tel Aviv, per ridere con intelligenza sul rapporto tra palestinesi e israeliani

Una clip in esclusiva sul film del regista palestinese Sameh Zoabial, al cinema dal 9 maggio

Pubblicità
{channelLogo}

Salam, un trentenne palestinese che vive a Gerusalemme, fa l'assistente ai dialoghi per una notissima e seguitissima soap-opera, intitolata “Tel Aviv brucia” prodotta a Ramallah e vista con ugual trasporto sia dai palestinesi che dagli israeliani. Ogni giorno, per raggiugere gli studi televisivi, Salam deve passare attraverso un posto di blocco israeliano. Qui incontra il comandante incaricato del posto di blocco, Assi, la cui moglie è una fedelissima fan della soap opera. Per impressionare la moglie, Assi si fa coinvolgere nella stesura della storia della soap ambientata a a Tel Aviv nel 1967.

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo