La Focsiv “ha Riso per una cosa seria”

Al via la 12ª edizione della campagna di raccolta fondi “Abbiamo Riso per una cosa seria”. Il 17 e 18 maggio i 29 organismi soci della Focsiv (Federazione delle Ong di matrice cristiana) torna nelle piazze italiane per “sfidare” la fame e aiutare gli 842 milioni di persone che ne soffrono nel mondo. Si possono sostenete i progetti con una donazione. In cambio il donatore riceverà un pacco di riso certificato Fairtrade, cioè equo e solidale.

Pubblicità
{channelLogo}

Portare il riso nelle principali piazze italiane sabato 17 e domenica 18 maggio per dare a tutti la possibilità di contribuire a donare sorrisi dall’ Africa all’ America Latina. È l’ impegno della Focsiv che, con 29 organismi soci, anche quest’ anno promuove nel mese di maggio la campagna di raccolta fondi “Abbiamo Riso per una cosa seria” a sostegno di altrettanti progetti di sviluppo. Il 17 e il 18 maggio circa 3 mila volontari saranno nelle principali piazze italiane per coinvolgere la gente nella sfida contro la fame che ancora oggi colpisce 842 milioni di persone, di cui 827 milioni vivono nei Paesi in via di sviluppo e 3 milioni sono bambini sotto i 5 anni che muoiono per la malnutrizione. In cambio di una donazione che servirà per sostenere i progetti, i volontari offriranno un pacco di riso certificato Fairtrade, che è anche partner dell’ iniziativa. «Abbiamo scelto il riso come simbolo per ringraziare della donazione in quanto è un alimento che per molte popolazioni rappresenta la principale, se non l’ unica, fonte di nutrimento. Per questo è un alimento molto simbolico», dice il Presidente Focsiv Gianfranco Cattai. Alla campagna partecipa come testimonial l’ attore Antonello Fassari, che ha realizzato anche questo spot video. Per conoscere i 29 progetti e scoprire nel dettaglio le piazze dove trovare i banchetti del Riso con i volontari e tutti i dettagli della campagna “Abbiamo Riso per una cosa seria” visita il sito www.abbiamorisoperunacosaseria.it

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo