Dalla clausura un monito: «La virilità è protezione, non violenza»

L'intervento di suor Fulvia Sieni, abbadessa delle monache Agostiniane del Monastero Santi Quattro Coronati a Roma, in un’ intervista a Tg2000

Pubblicità
{channelLogo}

«Dovremmo tutti trovare il coraggio e la franchezza per riaprire una riflessione spirituale per ricomprendere l’ uomo e la donna nella loro verità. Sono due creature fatte per la relazione, l’ alleanza, la reciprocità» per questo «va ricostituito questo patto di alleanza che è antico quanto il mondo voluto e amato da Dio». Lo afferma suor Fulvia Sieni, abbadessa delle monache Agostiniane del Monastero Santi Quattro Coronati a Roma, in un’ intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. «Va riguadagnato il patto originario – prosegue l’ abbadessa delle monache di clausura - e va restituita all’ uomo la sua reale virilità che non è violenza ma ha a che fare piuttosto con la protezione, con la difesa della vita, con l’ ingegno perché si creino le condizioni favorevoli affinché la terra sia feconda e porti frutto». «Questa giornata – aggiunge suor Fulvia Sieni - è un’ occasione importante per prendere decisioni serie su un tema che ci interpella tutti come cittadini e come cristiani. È anche un’ opportunità per attivare dei processi di conversione della nostra mentalità». «Alla donna – conclude l’ abbadessa delle monache Agostiniane a Tv2000 - va riconosciuto il suo dono fondamentale di generare, curare e promuovere la vita sempre e ovunque in ogni condizione anche in quella più difficile con creatività, intelligenza ed energie a volte insperate».   

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo