Terremoto, la notte infinita degli sfollati

Fra Marche e Umbria continue le scosse. Gli sfollati della provincia di Macerata sono circa quattromila, sistemati in varie strutture provvisorie. Il premier Renzi ha visitato le zone colpite (foto Reuters e Ansa)

Pubblicità
{channelLogo}

Gli sfollati di Visso, uno dei paesi più vicini all'epicentro del terremoto, sono stati trasferiti negli alberghi di Civitanova Marche, sulla costa marchigiana.  Trovare una sistemazione adeguata a tutti i terremotati che non possono rientrare nelle loro case non è semplice, ma il freddo invernale in quelle zone sta arrivando e non è possibile pensare di ricorrere alle tendopoli, come ha ricordato anche il premier Renzi in visita a Camerino. Intanto i sismologi stanno studiando le nuove scosse in relazione al sisma del 24 agosto e la struttura delle faglie coinvolte: è stato confermato che c'è un legame tra il terremoto di questi giorni e quello di due mesi fa.

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo