In Terra Santa arriva la reliquia della culla di Gesù Bambino

donata dal Papa

Pubblicità
{channelLogo}

Donata da papa Francesco, venerdì scorso è arrivata a Gerusalemme una particella della Reliquia della Sacra Culla di Gesù Bambino, attualmente conservata a Roma nella Basilica di Santa Maria Maggiore, e affidata alla Custodia di Terra Santa. Sabato scorso, vigilia della prima domenica di Avvento, è stata trasferita a Betlemme, in Cisgiordania, nella Chiesa di Santa Caterina, accanto alla Basilica della Natività, in occasione dell'inizio del tempo liturgico che prepara al Natale. Donata da San Sofronio, Patriarca di Gerusalemme a Papa Teodoro I (642-649), la reliquia è da secoli oggetto della religiosità dei fedeli romani e non solo: ogni giorno un numero molto alto di pellegrini provenienti da tutto il mondo la contemplano a Santa Maria Maggiore. Secondo la tradizione si tratta di assi di legno prese dalla mangiatoia che fece da culla al al Bambino Gesù. È stato monsignor Leopoldo Girelli, Nunzio apostolico in Israele e Cipro, delegato apostolico in Gerusalemme e Palestina, a dare inizio alle celebrazioni con una Messa nel complesso di Notre Dame a Gerusalemme. Nel pomeriggio, i frati francescani della Custodia di Terra Santa hanno portato in processione la Reliquia alla Chiesa di San Salvatore, dove si è svolta la celebrazione solenne dei Vespri della Festa di Tutti i Santi dell'Ordine Serafico, nonché memoriale del giorno in cui papa Onorio III confermò solennemente la Regola di san Francesco nel 1223. Il giorno dopo, sabato 30 novembre, la Reliquia è stata trasferita in mattinata a Betlemme, in Cisgiordania, in concomitanza con l'inizio delle celebrazioni del Natale «affinché i fedeli e i pellegrini - ha spiegato il padre Custode Francesco Patton - possano venerare la culla che accolse gli inizi della nostra Redenzione nella chiesa francescana di Santa Caterina, adiacente alla Basilica della Natività»

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo