Erdogan, il presidente-sultano che sogna il potere assoluto

Oggi, 16 aprile, i turchi sono chiamati a votare nel referendum costituzionale che, in caso di vittoria dei sì, porterebbe a un forte ampliamento dei poteri del capo di Stato e alla trasformazione del Paese da repubblica parlamentare a presidenziale (foto Reuters).

Pubblicità
{channelLogo}

Nato nel 1954, Erdogan è stato sindaco di Istanbul, poi primo ministro per tre mandati consecutivi, dal 2003 fino al 2014, anno in cui è stato eletto presidente. Nel 2001 ha fondato il Partito per la giustizia e lo sviluppo, di orientamento islamico-conservatore. Dal 1978 è sposato con Emine Gulbaran, con la quale ha avuto quattro figli. Le foto Reuters ripercorrono la storia politica degli ultimi anni del capo di Stato turco.

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo