Bocche cucite con ago e filo contro lo sgombero della "Giungla"

Nell'enorme campo profughi di Calais, nel nord della Francia, alcuni immigrati si sono cuciti la bocca con ago e filo animando una protesta contro lo smantellamento dell'area. I migranti vogliono raggiungere la Gran Bretagna e non accettano di essere trasferiti dalla "Giungla" in altri centri di accoglienza sul territorio francese (foto Reuters).

Pubblicità
{channelLogo}

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo