A Budapest via al Congresso Eucaristico internazionale in attesa del Papa

Con il suono delle campane, una performance di danza folk e la Messa solenne celebrata dal cardinale Angelo Bagnasco, presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’ Europa, è iniziato a Budapest il 52esimo congresso eucaristico internazionale, rinviato lo scorso anno a causa della pandemia. «Il Signore Dio ci doni di poter sentire in questi giorni che Cristo è con noi nell’ Eucaristia. Non lascia da sola la Chiesa, i popoli, l’ umanità», ha detto il cardinale Péter Erdo, primate d’ Ungheria, all’ inizio della celebrazione. Un saluto che il porporato estende anche ai rappresentanti dei cristiani d’ Oriente con i quali si lavora e si prega «per costruire l’ unità dei cristiani e perché la nostra testimonianza sia credibile». A concludere il Congresso, domenica prossima, sarà papa Francesco che presiederà la celebrazione conclusiva

Pubblicità
{channelLogo}

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo