A Betlemme, contro la separazione

Pubblicità
{channelLogo}

In preghiera al Muro di Betlemme. Fermandosi vicino al muro di divisione a Betlemme il Papa si è avvicinato, lo ha toccato per alcuni istanti, si è raccolto in preghiera e ha appoggiato la fronte sulla barriera di cemento.   "Tanti bambini sono ancora oggi sfruttati, maltrattati, schiavizzati, oggetto di violenza e di traffici illeciti -  ha detto  nell'omelia della messa a Betlemme il Papa nel corso del secondo giorno della sua visita in Terra Santa -. Troppi bambini oggi sono profughi, rifugiati, a volte affondati nei mari, specialmente nelle acque del Mediterraneo. Di tutto questo noi ci vergogniamo oggi davanti a Dio, a Dio che si è fatto Bambino".

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo