Votantonio
Francesco Anfossi

Grillo, San Francesco e il Papa

Pubblicità

In un’ intervista al Corriere della sera Beppe Grillo torna a parlare delle affinità tra i Movimento 5 Stelle e il mondo cattolico citando San Francesco, il Papa e le battaglie di solidarietà del movimento in cui si riconoscono molti cattolici. Il tema mi ha sempre appassionato e ho già avuto modo di sollevare qualche perplessità, per usare un eufemismo, su come spesso i valori cristiani vengano interpretati in politica dai grillini.  E a proposito di papa Francesco, sfogliando ieri e oggi il Fatto Quotidiano, brillante quotidiano indipendente ma molto letto dai simpatizzanti e dagli elettori dell’ ex comico, non ho trovato una riga sul viaggio del Papa a Fatima. Intendiamoci, il Fatto Quotidiano non è l’ Osservatore romano e ciascun quotidiano segue la linea editoriale che gli pare.

Ma è curioso che un evento come questo non abbia destato alcun interesse, non solo nei suoi aspetti ecclesiali ma anche politici (il mezzo milione di fedeli, l’ appello alla concordia dei popoli, la conferenza stampa in aereo dove il pontefice ha parlato di Trump, di pedofilia, di ong, migranti e quant’ altro). Niente di niente, per il giornale di Travaglio semplicemente il Papa non esiste, nemmeno per criticarlo, forse se ne sta in Vaticano vagando di stanza in stanza come il protagonista di The Young Pope. Un’ indifferenza agnostica, un vuoto che personalmente un po’ mi sgomenta visto il largo seguito del grillismo in Italia. Chissà cosa avrebbe pensato San Francesco.



Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo