Immagine pezzo principale

Famiglie a tavola

Come cambiano le preferenze di mamme e papà sul pasto in famiglia? Lo spiega una recente ricerca.


Pubblicità

La condivisione del pasto, tutti insieme attorno al tavolo, è per quasi la totalità dei genitori italiani il momento di incontro familiare per eccellenza. Lo dice una ricerca ISPO- Coca Cola fatta su un campione di mille famiglie.

Mangiare insieme è il momento in cui “ci si sente uniti” per il 97% delle madri e per il 94% dei padri, è occasione di scambio di esperienze, di reciproco confronto e momento per concordare le decisioni che riguardano i vari membri della famiglia. Per tre genitori su quattro non poter esserci all’ appuntamento di famiglia è un vero dispiacere mentre il 63% delle madri e il 58 % dei padri dichiara di consumare almeno un pasto in famiglia.

Il pasto in famiglia nei fine settimana, quando c’ è più tempo per tutti, è particolarmente apprezzato, soprattutto da parte dei padri:l’ 84%, contro il 78 % delle madri, afferma che i pasti più belli sono quelli consumati durante il fine settimana.

Al centro dell’ indagine c’ è anche il tema della preparazione dei pasti. Qui i ricercatori hanno individuato quattro tipologie di atteggiamento delle madri italiane:

-  Nel 30% dei casi si tratta di mamme serene e salutiste: sono mamme attente a pasti equilibrati, che  tendono a farsi guidare meno di altre dai specifici gusti di tutti i familiari; la preparazione dei pasti per loro non è fonte di stress.
- Il 25% riguarda le super mamme: attente all’ equilibrio nei pasti ma anche ai gusti personali; hanno un buon rapporto con la cucina.
- Poi ci sono le mamme con ansia di prestazione (sono il 15% del campione): per loro combinare l’ equilibrio nei pasti con i gusti personali diventa una vera fatica.
- Rimane poi il 30% delle mamme per le quali la preparazione del pasto è un vero peso; non amano cucinare e sono meno attente a equilibri ed ad esigenze personalizzate.

L’ indagine si è concentrata sugli atteggiamenti materni rispetto alla preparazione pasti, anche perché del campione di padri intervistati solo il 6% si dedica a quest’ attività.

Tre quarti delle madri, poi, si fa o consigliare da amici e parenti per le ricette da seguire oppure si fa aiutare da libri, riviste, blog o in generale da siti internet dedicati alla cucina. Complessivamente, il numero medio di ore che le madri dedicano alla preparazione dei pasti è di 10 ore a settimana.

Infine, la pianificazione dei pasti è un momento importante per le madri italiane: una mamma su due decide cosa preparare per pranzo o cena la mattina appena sveglia, oppure mentre fa colazione. Una su tre invece lo pianifica già la sera prima.                    

Immagine articolo
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo