Immagine pezzo principale

Una web tv per i ragazzi dal teatro Massimo di Palermo

Si parte con lo spettacolo Torneranno i bei momenti, sulla musica delle trilogia di Mozart e Da Ponte, con gli attori sul palco come in un reality


Pubblicità

E' dedicato a un pubblico di giovani e giovanissimi il nuovo palinsesto di programmi della
Fondazione Teatro Massimo di Palermo che prende l'avvio il 4, 5 e 6 marzo alle 17.00. La web Tv
dei Ragazzi si inaugura con il nuovo spettacolo “Torneranno i bei momenti”
: un’ opera-film diretta
da Omer Meir Wellber, con la regia di Gianmaria Aliverta, che ha curato anche la
drammaturgia con Alberto Mattioli.
Da poco si sono concluse le riprese a cura di Playmaker produzioni, con la regia di Andrea
Zulini e il montaggio di Laura Schimmenti. Sulla musica della trilogia Mozart e Da Ponte -
quindi con frammenti da Nozze di Figaro, Don Giovanni e Così fan tutte - si raccontano le vicende
di una giovane compagnia di cantanti d’ opera bloccata dalla pandemia tra le mura del Teatro
Massimo, come in un reality,
e in attesa di tornare a cantare con il pubblico in presenza. Del cast
fanno parte i soprani Giulia Mazzola ed Enkeleda Kamani, il mezzosoprano Elena Caccamo, i
baritoni Lorenzo Barbieri, Nicolò Donini e Alfonso Michele Ciulla.

Sei cantanti rimasti intrappolati nel teatro in attesa della sua riapertura, non riescono più a distinguere la realtà dalla finzione, né a smettere gli abiti di scena: i palchi e la platea sono diventati a tutti gli effetti la loro casa, i colleghi dei coinquilini senza scampo. Inevitabilmente prendono corpo quelle passioni, quelle invidie e quei tradimenti delle opere di Mozart e Da Ponte con cui i cantanti erano alle prese prima della chiusura del teatro e che adesso non riescono più a togliersi dalla testa, a tal punto da confonderne le trame con la loro stessa vita.
Grazie alle nuove tecnologie, lo spettacolo dimostra che le trame intrecciate di una serie tv sono le stesse delle opere liriche. La speranza è che quando “torneranno i bei momenti” degli spettacoli dal vivo, a sedere in quei palchi e in quella platea ci saranno per la prima volta anche gli spettatori di questo cortometraggio lirico.

Seguiranno altri format, pensati per i più piccoli come “Play with me”, che vedrà protagonisti
alcuni tra i duecento bambini e ragazzi tra i sette e i ventitré anni
che animano la Massimo Kids
Orchestra, la Massimo Youth Orchestra, la Cantoria, il Coro di voci bianche e il Coro
Arcobaleno del Teatro Massimo che condivideranno con gli spettatori, loro coetanei, particolarità
e curiosità dello strumento musicale che suonano e del far musica insieme cantando e suonando. O
ancora “Bambini all’ Opera” in cui una cantante, un disegnatore e una narratrice racconteranno
con un linguaggio più immediato e divertente le trame e gli intrecci delle opere liriche.

Immagine articolo
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo