Immagine pezzo principale

Un calice per Cima da Conegliano

Il maestro veneto mette in mostra la sua arte e il suo territorio.


Pubblicità

Non poteva che essere Cima da Conegliano a invitarci a casa sua: non solo per ammirare le sue opere, che molto devono al paesaggio trevigiano, ma anche per gustare i prodotti enogastronomici di un territorio ricco di fascino e che ha saputo mantenere intatta la sua bellezza.

Partiamo dalla mostra. Il cinquecentesco Palazzo Sarcinelli ospita (fino al 2 giugno) una vera monografica sull'artista, nella quale trovano spazio i suoi capolavori. Accanto alle grandi pale d'altare, si possono contemplare le opere devozionali e quelle tavole con storie mitologiche, spesso eseguite per cassoni nuziali, che hanno reso Cima da Conegliano il massimo interprete della cultura umanistica veneziana. Si passa dalla Madonna in trono con il Bambino tra i santi Giacomo e Girolamo allo stupefacente Riposo nella fuga in Egitto con i santi Giovanni Battista e Lucia, dalla Madonna con Bambino e i santi Michele arcangelo e Andrea a l'Incredulità di san Tommaso. Notevole la serie completa dei San Girolamo. Di grande rilievo, i cassoni Teseo alla corte di Minosse e Bacco e Arianna... Le informazioni sulla mostra si possono ottenere chiamando il numero verde 800/77.50.83 o visitando il sito www.cimadaconegliano.net.

Soddisfatta la curiosità intellettuale, cosa c'è di meglio che dedicarsi ai piaceri della terra? In questo, Conegliano è generosa. E', anzitutto, la terra del prosecco, ma anche di molti altri prodotti interessanti. Prendete nota allora dell'iniziativa "In Cima al gusto": per festeggiare il ritorno a casa del amestro, sette aziende per tutta la durata della mostra hanno aperto un'area di degustazione e vendita chiamata "Garage dei sapori", nel cuore di Conegliano, in corso Vittorio Emanuele. Per gli amanti del prosecco, va annotata invece in agenda l'edizione 2010 di "Vino in villa", festival internazionale del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore. Cento aziende spalancano le porte per permettere ai turisti di provare oltre 300 vini.

Per pernottare esistono molte offerte pensate in concomitanza con la mostra e le iniziative collaterali. Per i "filologici" si impone l'Hotel Cima, a tre stelle (80 euro la doppia, tel. 0438/22.648); per chi cerca qualcosa di più caratteristico suggeriamo invece il Ralais Maso di Villa (per i prezzi, contattare direttamente lo 0438/84.14.14). Un elenco completo di hotel, bad & breackfast e ristoranti con relative offerte è disponibile sul sito www.marcatreviso.it.

Immagine articolo
Madonna con il bambino.
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo