Immagine pezzo principale

Sulle orme di Francesco

La visita di Jorge Mario Bergoglio. Il programma. Le attese. Gli incontri.


Pubblicità

Vi arriva pellegrino, il cuore piagato dalla tragedia di Lampedusa.  Venerdì 4 ottobre Jorge Mario Bergoglio va ad Assisi. Un appuntamento importante, reso storico dal fatto che il protagonista è  il primo Pontefice ad aver osato chiamarsi con il nome "impossibile" di Francesco. L'agenda è ricca di impegni. Il Papa arriva in elicottero attorno alle 7.45 nel campo sportivo dell’ Istituto Serafico, un'eccellenza nella carità, che accoglie giovani disabili. Dopo averli incontrati, Bergoglio si sposta nella  chiesa di San Damiano, luogo della conversione del giovane rampollo borghese,  nel quale il santo ascoltò la voce del Crocifisso.

Da qui per il Pontefice un appuntamento significativo e senza precedenti: la visita, nella sede arcivescovile di Assisi, della stanza della "spoliazione" che ricorda il gesto clamoroso del giovane Francesco davanti al padre Pietro di Bernardone, dove il Papa incontra alcuni poveri assistiti dalla Caritas, prima di entrare nella Chiesa di Santa Maria Maggiore annessa al vescovado. Quindi alle 11.00 la Messa nella piazza della Basilica di San Francesco, dopo la venerazione delle spoglie del Santo lì' custodite. Al termine, l’ accensione della lampada votiva con l’ olio quest’ anno offerto dalla Regione Umbria, e poi il pranzo presso il Centro di prima accoglienza della Caritas diocesana nei pressi della stazione ferroviaria di Santa Maria degli Angeli.

Nel pomeriggio, intorno alle 14.30, la visita privata del Papa all’ Eremo delle Carceri, luogo in cui san Francesco d'Assisi e i suoi seguaci si ritiravano per pregare e meditare, poi l’ incontro alla cattedrale di San Rufino con le rappresentanze di tutta la diocesi, che sta svolgendo il suo sinodo. A seguire, una visita privata alle Clarisse nella Basilica di Santa Chiara. Alle 17.30, dopo una preghiera silenziosa alla Porziuncola, cuore pulsante della spiritualità francescana, il Papa incontra i giovani nella piazza antistante la Basilica di Santa Maria degli Angeli. Ne sono attesi 12 mila, provenienti da tutta l'Umbria. Prima di ripartire, il passaggio al suggestivo Santuario di Rivotorto  per  visitare il "tugurio"  dove  san Francesco e i suoi primi compagni cominciarono a vivere il radicalismo cristiano.  Il rientro in Vaticano è previsto alle 20.00.

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo