Immagine pezzo principale

«Care famiglie, la vostra preghiera arricchisce la Chiesa»

In una lettera, Francesco chiede a tutti di pregare "perché la Chiesa adotti i mezzi pastorali adeguati per aiutare le famiglie ad affrontare le sfide attuali con la luce e la forza che vengono dal Vangelo”.


Pubblicità

Si presenta direttamente «sulla soglia» di casa. Papa Francesco scrive alle famiglie di tutto il mondo. Lo fa per presentare la terza assemblea straordinaria del Sinodo dei vescovi che, dal 5 al 19 ottobre,  analizzerà “le sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell’ evangelizzazione”. «Questo importante appuntamento», precisa il Papa,«coinvolge tutto il popolo di Dio, vescovi, sacerdoti, persone consacrate e fedeli laici delle Chiese particolari del mondo intero, che partecipano attivamente alla sua preparazione con suggerimenti concreti e con l’ apporto indispensabile della preghiera».

In particolare, sottolinea «il sostegno della preghiera» che possono dare le famiglie, «quanto mai necessario e significativo» poiché l’ assise sinodale «è dedicata in modo speciale a voi - osserva con affetto il Papa -, alla vostra vocazione e missione nella Chiesa e nella società, ai problemi del matrimonio, della vita familiare, dell’ educazione dei figli, e al ruolo delle famiglie nella missione della Chiesa». Jorge Mario Bergoglio spiega poi che, dopo il Sinodo straordinario, il prossimo anno ci sarà quello ordinario, sempre dedicato alla famiglia. A seguire, nel settembre 2015 si terrà anche l’ Incontro mondiale delle famiglie a Philadelphia, negli Stati Uniti. L’ auspicio del Pontefice è dunque che, «attraverso questi eventi, la Chiesa compia un vero cammino di discernimento e adotti  i mezzi pastorali adeguati per aiutare le famiglie ad affrontare le sfide attuali con la luce e la forza che vengono dal Vangelo». 

«Davvero Gesù fa incontrare e unisce le generazioni!», scrive ancora il Pontefice.  «Egli è la fonte inesauribile di quell’ amore che vince ogni chiusura, ogni solitudine, ogni tristezza. Nel vostro cammino familiare, voi condividete tanti momenti belli: i pasti, il riposo, il lavoro in casa, il divertimento, la preghiera, i viaggi e i pellegrinaggi, le azioni di solidarietà… Tuttavia, se manca l’ amore manca la gioia, e l’ amore autentico ce lo dona Gesù: ci offre la sua Parola, che illumina la nostra strada; ci dà il Pane di vita, che sostiene la fatica quotidiana del nostro cammino.Care famiglie, la vostra preghiera per il Sinodo dei vescovi sarà un tesoro prezioso che arricchirà la Chiesa».

La lettera di papa Francesco , datata 2 febbraio 2014, festa della presentazione del Signore al tempio, è stata resa nota martedì 25 febbraio. 

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo