Immagine pezzo principale

La preghiera di martedì: la riconciliazione tra Dio e l’ umanità, fulcro della fede


Pubblicità

VII GIORNO

L’ annunzio della riconciliazione (2 Cor 5, 18-19) 
  
Genesi 50, 15-21 Giuseppe si riconcilia con i fratelli 
Salmo 72 [71], 1-19 Il regno di Dio porta giustizia e pace 
1 Giovanni 3, 16b-21 L’ amore di Cristo ci muove ad amarci gli uni gli altri 
Giovanni 17, 20-26 Gesù prega per l’ unità della sua Chiesa 

Commento

La riconciliazione tra Dio e l’ umanità è il fulcro della nostra fede cristiana. Paolo era convinto che l’ amore di Cristo ci spinge a portare la riconciliazione di Dio in tutti gli aspetti della nostra vita. Oggi questo ci conduce ad esaminare le nostra coscienza rispetto alle nostre divisioni. Come dimostra la storia di Giuseppe, Dio dona sempre la grazia necessaria per guarire le relazioni lacerate. 

I grandi riformatori come Martin Lutero, Ulrico Zwingli e Giovanni Calvino, così come molti altri che rimasero cattolici, come Ignazio da Loyola, Francesco di Sales e Carlo Borromeo, desiderarono portare rinnovamento alla chiesa occidentale. Tuttavia, ciò che avrebbe dovuto essere la storia della grazia di Dio, fu guastata dalla debolezza umana e divenne una storia di lacerazione dell’ unità del popolo di Dio. L’ ostilità e il sospetto reciproci si aggravarono con il passare dei secoli, acuiti dal peccato e dall’ odio. 

L’ annunzio della riconciliazione implica il superamento delle divisioni all’ interno della cristianità. Oggi molte chiese cristiane lavorano insieme, nel rispetto e nella fiducia reciproci. Un esempio positivo di riconciliazione ecumenica è il dialogo tra la Federazione luterana mondiale e la Conferenza mennonita mondiale. Dopo la pubblicazione del risultato del dialogo nel documento Healing memories: reconciling in Christ, le due organizzazioni hanno celebrato insieme una liturgia penitenziale nel 2010, seguita da altre celebrazioni di riconciliazione in tutta la Germania e in molti altri paesi.   

Domande per la riflessione personale
•Dov’ è che vediamo la necessità dell’ annunzio della riconciliazione nel nostro contesto?
•Come rispondiamo a questa necessità?

Preghiera

Dio ricco di bontà, ti rendiamo grazie
 per aver riconciliato noi e tutto il mondo
 a te in Cristo.
 Dona alle nostre comunità e alle nostre chiese la forza 
 dell’ annunzio della riconciliazione.
 Guarisci i nostri cuori ed aiutaci a diffondere la tua pace. 
“Dove è odio, fa’ che io porti l’ amore,
 dove è offesa, che io porti il perdono,
 dove è discordia, che io porti l’ unione,
 dove è dubbio, che io porti la fede,
 dove è errore, che io porti la verità,
 dove è disperazione, che io porti la speranza,
 dove è tristezza, che io porti la gioia,
 dove sono le tenebre, che io porti la luce.
 Ti preghiamo nel nome di Gesù Cristo,
 per la potenza dello Spirito Santo. Amen.

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo