Immagine pezzo principale

Rai cinema channel, sessanta cortometraggi da vedere

Il film più visualizzato vincerà il Premio sorriso al Festival tulipani di seta nera. Molte opere di denuncia sociale su bullismo, violenza di genere e razzismo


Pubblicità

Il Festival Internazionale Film Corto Tulipani di seta nera si svolgerà dal 3 al 6 giugno a Roma ma i  60 corti in nomination per il premio Sorriso Rai Cinema Channel,  dedicati ai temi sociali, sono visibili già da ora su Rai cienma Channel..
 
Oltre 300 le opere iscritte al concorso e provenienti da tutta Italia e dall’ estero: tra le nomination, al primo posto spicca il Lazio, con 16 opere in concorso, seguito da Campania (6), Piemonte (4), Marche (4), Lombardia (3), Puglia (3), Sicilia (3), Calabria (2), Toscana (2), Veneto (2), Basilicata (1), Sardegna (1) ed Emilia Romagna (1) e varie produzioni miste tra 2 regioni. Molti i corti di provenienza straniera, con in testa la Spagna, presente con ben 7 opere, il Messico, l’ Austria e una produzione italo-svedese.
 
Ad annunciare le nomination è stato il Presidente del Festival Tulipani di Seta Nera Diego Righini, nel corso di un incontro che ha visto la partecipazione del Direttore Generale Cinema e Audiovisivo del Ministero della Cultura Nicola Borrelli, dell'AD di Rai Cinema Paolo Del Brocco e del Direttore di Rai per il Sociale Giovanni Parapini, con gli interventi in collegamento del direttore artistico del Festival, Paola Tassone, e dei partners istituzionali dell'evento: INAIL, ENIT, ANMIL, ASVIS, ENS e Fondazione UNIVERDE, che hanno presentato i tre lavori che a loro giudizio rappresentano al meglio le mission dei rispettivi enti. 
 
«Abbiamo subito voluto mettere a disposizione del Governo Draghi il nostro progetto culturale – ha dichiarato il Presidente del Festival Diego Righini - per rilanciare tutti i messaggi dell’ audiovisivo per la Transizione Ecologica e Sociale, che guardi alla disabilità, ai giovani e ai territori svantaggiati, per un lavoro sicuro e moderno. Racconteremo con gli autori Pino Strabioli e Stefano Jurgens le fragilità e le bellezze delle persone e dei luoghi». 
 
I 60 corti sono stati presentati dal direttore artistico e ideatrice del Festival, Paola Tassone, che ha voluto sottolineare la presenza in nomination di molte opere di denuncia sociale su bullismo, violenza di genere e razzismo. 
 
Realizzato dall’ associazione di promozione sociale “Università Cerca Lavoro”, il Festival promuove il lavoro di giovani autori che, attraverso le immagini, rappresentano non il semplice racconto di una diversità, ma l’ essenza stessa della diversità, valorizzandone i molteplici aspetti ed esprimendoli attraverso l'arte cinematografica, che da sempre ha dato voce a pensieri, opinioni e sentimenti. Un Festival della transizione ecologica e sociale, la cui principale "mission" è quella di creare una nuova società solidale, una comunità sensibile ed integrata che impari a sostenere i più deboli e a rispettare l'ambiente che la circonda.
 
Le opere sono visibili sulla piattaforma di Rai Cinema Channel alla pagina www.tulipanidisetanera.rai.it

All’ opera che otterrà il maggior numero di visualizzazioni sarà assegnato il Premio Sorriso Rai Cinema Channel. Il conteggio delle visualizzazioni terminerà il 31 maggio alle ore 12:00.

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo