Immagine pezzo principale

Beethoven viaggia in tram

Una bella iniziativa dell'Orchestra di Padova e del Veneto punta ad avvicinare un pubblico vasto e giovane. Accanto all'integrale delle Nove Sinfonie, il programma prevede l'accostamento con altri autori, di ieri e di oggi.


Pubblicità

“La musica classica viaggia lungo i binari del tram”: e con questo slogan l’ Orchestra di Padova e del Veneto conquista un nuovo pubblico per la sua nuova Stagione Sinfonica 2013/2014. Giovani e meno giovani sono stati invitati scaricare sul proprio tablet o smartphone dal profilo SoundCloud dell’ Orchestra un movimento di sinfonia di Beethoven, mentre attendono il tram: e l’ iniziativa ha avuto grande successo. Tutto ciò a partire da una storica integrale delle 9 Sinfonie che il complesso patavino eseguì e registrò sotto la direzione di Peter Maag: una incisione che fece epoca, regalando al pubblico un Beethoven coinvolgente, dal suono morbido, italiano.

Ecco dunque che grazie alla collaborazione con l’ etichetta ARTS, e in concomitanza con 7 concerti nei quali viene presentata una nuova integrale delle Sinfonie, è possibile scaricare gratuitamente una selezione di movimenti di quella splendida incisione da tutte le fermate dei tram di Padova. La Società APS Advertising, gestisce il servizio attraverso i 70 monitor collocati alle pensiline e i nove totem multimediali di Padova e di Abano Terme.

La nuova integrale è un elemento saliente della Stagione 2013/2104 da poco iniziata (Thomas Zehetmair, Stefan Solyom, Gabor Takács-Nagy, Gérard Korsten e Howard Shelley sono i direttori scelti). Ma sono tanti i motivi di interesse dell’ attività di un‘Orchestra che offre al territorio veneto un prodotto musicale di eccellente qualità da decenni. Per esempio il direttore artistico Filippo Juvarra ha privilegiato l’ accostamento tra le nove partiture beethoveniane e musiche di altri autori: coevi (Clementi, Hummel) o vicini nel tempo (Mozart, Schumann), ma soprattutto del Novecento e contemporanei: a partire da Schoenberg e Busoni, per proseguire con Ives, Kodaly, Françaix e con il giovane Albert Schnelzer. Ma l’ Orchestra è sempre presente anche in Provincia ed in Regione, è attenta ai bambini ed alle famiglie con programmi ad hoc, e persegue un solo fine: la grande musica è per tutti. Soprattutto per chi viaggia in tram.

Immagine articolo
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo