Immagine pezzo principale

Ma i diaconi sono laici oppure chierici?


Pubblicità

PASQUALE V. - Ho letto sulla rivista che i diaconi sono laici che aiutano preti e vescovi nell’ esercizio della carità. Ma essi ricevono il sacramento dell’ Ordine, per cui sono chierici, come recita il can. 207 del Codice di diritto canonico.

Ogni struttura ministeriale nella Chiesa si fonda sulla laicità originaria, come appartenenza al popolo sacerdotale, donata dal sacramento del Battesimo. Se dimentichiamo questa dimensione fondamentale rischiamo di assumere un atteggiamento clericalistico, che nuoce alla fede e alla comunità. La valorizzazione del diaconato come ministero specifico non passa attraverso la rivendicazione della stato di chierico del diacono, ma attraverso la formazione di una coscienza ecclesiale comunitaria, che non vede solo nel presbitero e nel vescovo l’ attuazione della ministerialità sacramentale. Sarà quindi opportuno, piuttosto che rifarsi al diritto canonico, pensare teologicamente il popolo di Dio e il suo fondamentale sacerdozio, su cui si innestano i ministeri, così come accade nella costituzione dogmatica Lumen Gentium del concilio Vaticano II e non ritenere un’ offesa se ci viene ricordato che siamo tutti laici, ossia appartenenti a un popolo, che non si costituisce come unità indifferenziata, ma strutturata e profondamente diaconale in ogni suo ministero.

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo