Immagine pezzo principale

L'acqua arriva grazie a un sms

La Fondazione Help for life ha avviato una campagna valida fino al 24 giugno per migliorare le condizioni socio sanitarie della popolazione etiope


Pubblicità

Degli 83 milioni di abitanti dell'Etiopia, tra i Paesi al mondo in coda a tutte le classifiche di ricchezza e sviluppo, solo il 44% della popolazione ha libero accesso a fonti di acqua potabile. Le cifre sono fornite con preoccupazione dall'Organizzazione mondiale della sanità che completa il quadro con un risicato 21% di impianti igienici adeguati. Solo così si può spiegare come l'aspettativa di vita sia di 55 anni e come la mortalità infantile abbia ancora un'incidenza altissima pari al 10,4%: la scarsità di acqua rende più difficile guarire anche i pazienti colpiti dai disturbi apparentemente più innocui come l'influenza. Per non parlare di tutte quelle patologie legate alla pelle e agli occhi che si diffondono con estrema facilità... È qui, in queste terre aride e desolate, che la Fondazione Help for life ha deciso di concentrare i propri sforzi, confermando e rilanciando uno dei motti che la contraddistinguono "La salute attraverso il sociale, il sociale attraverso la salute".


La priorità, dunque, è garantire ai villaggi rurali, nei quali vive l'82% della popolazione etiope, sorgenti di acqua potabile realizzando o potenziando, dove possibile, nuove cisterne per la raccolta di acqua. È nata così la raccolta fondi tramite sms del valore di un euro al numero 45598 (sono anche disponibili chiamate da rete fissa del valore di 2 o 5 euro).

Immagine articolo
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo