Immagine pezzo principale

Il volto drammatico di Robin Williams

In One hour photo interpreta un uomo impazzito di solitudine che lavora in uno studio fotografico


Pubblicità

Eravamo abituati a vederlo interpretare tutto un altro genere di personaggio: dal professore de L'attimo fuggente a Patch Adams. In One hour photo Robin Williams è un uomo folle, violento, impazzito per la profonda solitudine. Lavora nel laboratorio fotografico di un centro commerciale e colleziona le foto delle famiglie felici dei suoi clienti: immagini di vacanze, feste di compleanno, bambini e coppie spensierate. Apparentemente modesto e timido, nasconde un lato oscuro: di ogni rullino che la famiglia Yorkin porta a sviluppare, Sy Parrish ne fa una copia per sé e le attacca in casa. Tutto va bene, fino a quando scopre che questa famiglia apparentemente perfetta, non è così felice.

Nel via vai continuo di una città metropolitana si consuma così il dramma della solitudine di un uomo che cerca conforto e compagnia in immagini di estranei. Una mania folle che lo rende pericoloso e violento. Robin Williams è bravo nel rappresentare il dramma psicologico di Sy, lasciando sempre sul filo della tensione.

Domenica 30, 21.00 - Sky Cinema Mania
Pubblico: adulti
Giudizio critico: buono

Immagine articolo
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo