Immagine pezzo principale

Il giovane Montalbano

La nuova miniserie di Rai 1 che racconta la gioventù del commissario di Andrea Camilleri


Pubblicità

Il commissario Montalbano da giovane non è l’ uomo sicuro di sé che abbiamo conosciuto con il volto di Luca Zingaretti. Nel 1990 è un giovane vicecommissario insofferente alle regole che lavora a Mascalippa, uno sperduto paese di montagna dell’ entroterra siciliano. È fidanzato con Mery, un’ insegnante di Catania a cui vuole bene, ma con cui non vuole legarsi troppo. Inizia da qui “Il giovane Montalbano”, la fiction in sei puntate, in onda da stasera alle 21.10 su Rai 1, ispirate ai racconti di Andrea Camilleri, in cui il protagonista è impersonato da Michele Riondino. Nel primo episodio, dopo aver risolto un caso a Mascalippa, Montalbano viene promosso commissario e trasferito a Vigàta,  dove già aveva vissuto da ragazzo. Qui ritrova l’ adorato mare e la cucina a base di pesce che gli è tanto mancata. Si trova però a dover fare i conti con l’ anziano padre, con cui ha un rapporto tormentato, e a risolvere un difficile caso di una ragazza violentata. Trova un valido aiuto in Carmine Fazio, un agente molto esperto, e si affeziona a Catarella, un poliziotto rimasto orfano di cui il questore gli chiede di occuparsi. E il grande amore Livia? E l’ amico Mimì Augello? E l’ efficientissimo Giuseppe Fazio? Li conosceremo nelle altre puntate.

Immagine articolo
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo