Immagine pezzo principale

#InsiemeGeneriamoFiducia: Generali Italia al fianco delle comunità

Per affrontare l'emergenza Covid-19, l'azienda ha messo in campo un piano di azioni immediate e concrete di oltre 110 milioni di euro.


Pubblicità

(Nella foto sopra: presentazione del progetto educativo "Ora di futuro". Da sinistra: Simone Bemporad, direttore Comunicazione e Affari istituzionali di Assicurazioni Generali, Marco Sesana, country manager e Ceo di Generali Italia e Global business lines, Lucia Sciacca, direttore Comunicazione e Sostenibilità di Generali Italia).)

«Con la pandemia oggi viviamo in un contesto nuovo. Eppure, da questo tempo possiamo e dobbiamo trarre la forza per imparare qualcosa di importante per il nostro futuro». A riflettere è Lucia Sciacca, 49 anni, direttrice Comunicazione e Sostenibilità di Generali Italia. «In questo periodo nella gente mi ha colpito il senso di responsabilità, la forza di attivarsi per trovare nuove soluzioni e reinventarsi».

Per chi fa responsabilità sociale d’ impresa, inevitabile oggi rivolgere lo sguardo prima di tutto a chi è stato duramente colpito dalla pandemia del Coronavirus, alle situazioni di difficoltà economica, di nuove povertà, di profondo disagio sociale e familiare che il lungo periodo di quarantena e di restrizioni hanno comportato. In questo senso, Generali Italia si è attivata in modo tempestivo, puntando sulla priorità della salute delle persone. 

«Già a fine gennaio», racconta la Sciacca, «abbiamo adottato soluzioni come lo smart working per i dipendenti. Per i clienti abbiamo pensato a polizze con garanzie specifiche riguardo al Covid; per aiutare gli imprenditori abbiamo attivato uno sportello legale e offerto la diaria da interruzione di esercizio per 6 mila imprese del commercio al dettaglio. Abbiamo lavorato con molte regioni, come la Regione Veneto, offrendo loro sostegno con macchinari, tamponi, test sierologici».

Per affrontare l’ emergenza Covid-19, Generali ha attivato il programma #InsiemeGeneriamoFiducia: un piano di azioni concrete e immediate di oltre 110 milioni di euroche ha agito su tre direttrici: la responsabilità verso le comunità, la salute delle persone, la continuità lavorativa e la stabilità economica. Un piano vasto e articolato, mirato a incidere sul benessere e lo sviluppo integrale del territorio e delle comunità, con interventi che vanno dalla promozione dell’ arte e della cultura (in Veneto ad esempio sono state organizzate 12 mostre d'arte) a progetti in campo ambientale di ricostruzione dopo catastrofi naturali come il terremoto nel Centro-Italia.

Grande attenzione è dedicata al settore della scuola e della famiglia: il progetto educativo "Ora di futuro" - promosso da Generali Italia con la fondazione del Gruppo Generali The Human safety Net, insieme a tre Onlus partner, L’ Albero della Vita, Mission Bambini e Centro per la Salute del Bambino - promuove l'educazione dei bambini di terza, quarta e quinta elementare e il sostegno delle famiglie e della genitorialità, grazie una rete di Centri in tutta Italia. Nel periodo del lockdown, grazie al Fondo straordinario internazionale stanziato per rispondere all'emergenza Covid-19, Generali ha donato mille tablet per garantire ai bambini di famiglie disagiate di seguire la didattica a distanza.

Il programma “Welfare Index PMI”, arrivato al quinto anno di attività, grazie al Fondo Internazionale di Generali quest’ anno offre il servizio di teleconsulto medico di Generali Welion a 20.000 lavoratori delle 200 imprese più attive nel welfare che hanno partecipato alle ultime due edizioni di Welfare Index PMI. Inoltre, il Rapporto Welfare Index PMI 2020 metterà in evidenza come le imprese hanno saputo reagire all'emergenza Covid-19.

Immagine articolo
Il piano di aiuti messo in campo da Generali Italia.
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo