Immagine pezzo principale

Famiglia e lavoro devono poter convivere

E un premio valorizza le buone prassi di responsabilità sociale più significative: gli aiuti ai dipendenti non sono solo di natura economica. L'idea è di Regione Lombardia con Altis


Pubblicità

È una delle sfide moderne più difficili: trovare soluzioni che consentano, in maniera reciprocamente soddisfacente, di conciliare le esigenze della vita familiare con i doveri e i ritmi imposti da quella lavorativa. Per questa ragione, imprese, pubblica amministrazione e organizzazioni non profit sono chiamate necessariamente a un cambio radicale delle proprie prospettive di azione da cui possono più tirarsi indietro. Il loro tempo è adesso. Il premio FamigliaLavoro, giunto alla quarta edizione, ideato e promosso da Regione Lombardia e Altis - Alta scuola impresa e società dell'Università cattolica del Sacro Cuore, vuole essere appunto fonte di rinnovato slancio per tutti gli attori della vita sociale a un impegno crescente nell'adozione di buone prassi al servizio sia dei lavoratori, sia delle aziende stesse, innescando quel circuito virtuoso che rappresenta non solo il futuro, ma anche, inevitabilmente, il presente. Sono stati 147 i progetti presentati, provenienti da tutto il mondo, così da portare in primo piano, una volta tanto, nonostante e a dispetto della crisi globale, esperienze efficaci nella speranza che diventino modelli replicabile, nella sostanza più che nella forma.


Categoria Lombardia
Sta facendo incetta di riconoscimenti per aver scelto, tra le prime aziende in Italia, di investire nella responsabilità sociale d'impresa energie e risorse, anche e non solo economiche: Luxottica ha messo a punto un Sistema Welfare personalizzato sulle esigenze dei lavoratori e, ancor di più, su quelle delle loro famiglie. Il sostegno al reddito può manifestarsi attraverso tante facce: Luxottica ha scelto l'assegnazione di beni alimentari, il rimborso diretto della spesa per l'acquisto dei libri di testo, l'introduzione di bandi di studio per gli studenti più meritevoli tra i figli dei dipendenti, la copertura di parte delle spese sanitarie sostenute dai lavoratori di cui siano beneficiari anche i familiari. E ancora, per chi lavora a Milano, convenzioni con asili nido, campus estivi e servizi di baby sitting.

Categoria Africa

Uganda. 25 anni di guerre e guerriglie hanno lasciato un'eredità di cui è difficile liberarsi. L'economia fatica a ripartire ed è una costante lotta alla difesa dei propri privilegi, tra chi i privilegi li ha. Perché le ex bambine soldato oggi al servizio dell'associazione Women's global empowerment fund hanno scoperto di poter scegliere la direzione del loro destino quando comunque la loro infanzia era già stata rubata nel nome di meri interessi politici ed economici. Oggi, però, sono responsabili del progetto Credit plus, una goccia in mezzo al mare di miseria dell'Uganda, che però è soprattutto un segnale di speranza per il futuro. Il microcredito è una delle armi dei Paesi del Terzo mondo per risollevarsi velocemente senza subire lo shock di boom economici improvvisi e incontrollabili. Il fondo permette così il lancio di piccole attività e il sostegno a progetti di carattere educativo e sanitario. Prestiti, dunque, accesso agevolato al credito per gruppi di donne che condividano un'idea e intendano portarla avanti nonostante tutto quello che hanno passato fino a oggi.

Categoria America

Occupazione e compensazione. Bilanciamento casa-lavoro e prospettive di carriera. Salute sicurezza e libertà da ogni forma di violenza. Capacità di "comando" e gestionale. Affari, attenzione alla catena distributiva e pratiche di marketing. Impegno civico e "comunitario". Leadership, trasparenza e ascolto. Sono le linee guida del progetto promosso dalla municipalità di San Francisco che si propone di aiutare le aziende a eliminare, rispetto al trattamento non solo economico, le disuguaglianze di genere al loro interno in un'ottica che persegua comunque la migliore produttività possibile. La piattaforma web www.genderprinciples.org e incontri periodici organizzati dalla pubblica amministrazione sono gli strumenti principali a sostegno delle imprese che intendono intraprendere questo percorso di abbattimento delle disuguaglianze.

Categoria Asia e Oceania

La Hong Kong life insurance limited, tenendo conto anche del contesto geopolitico in cui è inserita, ha compiuto passi da giganti nell'introduzione nell'applicazione di buone pratiche di responsabilità sociale: 3 giorni di congedo paternità e 4 di congedo matrimoniale, uno in occasione del compleanno, assistenza medica anche per i familiari e la possibilità di usufruire di biglietti gratuiti per concerti e talkshow televisivi. Inoltre, ci sono condizioni agevolate in casi di gite ed eventi ricreativi organizzati dall'azienda.

Categoria Europa

Il progetto Worklife della compagnia assicurativa spagnola Reale seguros generales da circa tre anni ha scelto di mettere al centro tutti i suoi 1.000 dipendenti con 50 iniziative che spaziano dalla flessibilità del lavoro al job sharing, dal telelavoro ai voucher per borse di studio, dallo sportello medico interno ad attività di formazione e sensibilizzazione.

Immagine articolo
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo