Immagine pezzo principale

Un Sms contro la malnutrizione

Dal 25 febbraio al 24 marzo si può contribuire alla campagna "Lete per la vita", a sostegno del progetto Every One di Save the children contro la piaga della mortalità infantile.


Pubblicità

La malnutrizione uccide nel mondo oltre due milioni e mezzo di bambini sotto i 5 anni, 300 ogni ora. Una cifra impressionante. Questa piaga - in preoccupante aumento in molti Paesi a causa della siccità e del conseguente rincaro delle derrate alimentari - è spesso legata ad altri problemi, come la diarrea e la polmonite: malattie che nei Paesi sviluppati si curano con grandissima facilità, mentre nel Sud del mondo rappresentano una seria minaccia alla sopravvivenza dei più piccoli. E anche quando la cattiva o scarsa nutrizione non provoca la morte, può lasciare comunque sui bambini danni fisici o mentali permanenti, come il rachitismo, del quale soffrono circa 170 milioni di piccoli. La malnutrizione non si identifica con la fame (intesa come mancanza di cibo) e colpisce in modo subdolo, agendo progressivamente sulla capacità dell'organismo di difendersi da infezioni e malattie.

La mortalità infantile si concentra soprattutto nell'Africa subsahariana (49%) e in Asia meridionale (33%). Per combatterla, l'organizzazione umanitaria Save the children torna con la campagna solidale Every One: dal 25 febbraio al 24 marzo prende il via "Lete per la vita", un mese di sensibilizzazione e raccolta fondi attraverso l'Sms solidale 45595 promosso da Acqua Lete, che in particolare sta sostenendo un progetto di Save the children per la salute materno-infantile - l'assistenza di 1.800 donne in gravidanza - in Malawi.

Come spiega Valerio Neri, direttore generale di Save the children Italia, in questo Paese dell'Africa meridionale, dal 1990 al 2010 sono stati compiuti enormi progressi, il tasso di mortalità dei bambini entro i 5 anni è stato ridotto di quasi il 60% grazie al lavoro sulla sanità. Ma molto resta da fare: «Nel Paese 56mila bambini continuano a morire prima di compiere 5 anni», ricorda Neri, «di essi 18mila muoiono entro la prima settimana di vita. Altri 36mila non arrivano al primo mese».

La campagna Every One porta avanti programmi per la salute delle madri e dei loro bambini, per il parto e la nutrizione materno-infantile in 30 Paesi.  Si può sostenere "Lete per la vita" donando 1 euro con un Sms al numero 45595 dai cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali e Nòverca, oppure donando 2 euro con una chiamata da rete fissa Telecom Italia, infostrada, Fastweb, TeleTu e Tiscali. Per informazioni: www.savethechildren.it.

Immagine articolo
Bambini in Malawi (tutte le foto sono di Save the children).
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo