Immagine pezzo principale

Effetto virus: in Giappone i politici si tagliano lo stipendio

Mentre il premier Abe estende a tutto i paese lo stato di emergenza i parlamentari si accordano per un gesto solidale con la popolazione colpita dalla pandemia e dalla conseguente crisi economica.


Pubblicità

Mentre Il premier giapponese Shinzo Abe ha deciso di dichiarare lo stato d'emergenza in tutto il Giappone nel tentativo di contenere la diffusione del coronavirus (il 7 aprile Abe aveva dichiarato lo stato d'emergenza fino al 6 maggio solo per Tokyo, Osaka e altre cinque prefetture) i politici hanno deciso di fare la loro parte per aiutare il paese durante la pandemia. L'accordo è stato raggiunto tra Hiroshi Moriyama, del partito liberal-democratico (forza di governo) e Jun Azumi, esponente della  principale forza politica all'opposizione, il partito Democratico-costituzionale del Giappone.«Comprendiamo le difficoltà dei cittadini e i problemi in cui versano le aziende, ed è importante che la nostra categoria e la comunità si uniscano per combattere assieme la battaglia contro il coronavirus», ha detto Hiroshi Moriyama, il capo della Comunicazione della Dieta per il partito alla guida del governo. In base all’ accordo raggiunto, gli stipendi dei parlamentari saranno tagliati del 20 per cento  per la durata di un anno a fronte degli sforzi sostenuti dall'intera collettività contro la pandemia del coronavirus. Lo stipendio dei parlamentari giapponesi ammonta a poco più dell’ equivalente di 11 mila euro mensili, con il taglio scenderà a circa 8.800 euro mensili. Si tratta quindi di un sacrificio assolutamente accettabile, Le decurtazioni in busta paga avranno effetto già dal prossimo mese. I casi di contagio da COVID-19 finora accertati in Giappone sono quasi 10.000, con 192 morti.  Si tratta di numeri contributi rispetto ad altri Paesi, ma i casi di contagio sono in crescita e questo ha spinto il premier Abe alla dichiarazione dello stato di di emergenza su tutto il territorio nazionale.

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo