Immagine pezzo principale

Ambassador Day, buona la prima

Nasce il premio dedicato alle aziende e ai professionisti dell’ agroalimentare, del bio e del verde. Madrina d'eccezione, Safiria Leccese. Un’ alleanza tra aziende virtuose per fare rete, per fare sistema, non solo nel campo del business, ma con un occhio al sociale e alle buone pratiche.


Pubblicità

Nella foto in alto, da sinistra, Safiria Leccese con Matteo Redenti, organizzatore (insieme a Mauro Mirani) di Ambassador Day e Maura Magni, governatore Kiwanis (la piu' grande associazione di volontari nel mondo) per il distretto Italia - San Marino.

 

Ambassador Day, buona la prima. Un’ alleanza tra aziende virtuose per fare sistema, non solo nel campo del business, ma con un occhio di riguardo al sociale e alle buone pratiche. La Villa Reale di Monza era al completo per la prima edizione del premio dedicato alle imprese e ai professionisti dell’ agroalimentare, del bio e del verde. L’ evento è stato organizzato da GE Communication Company con la media partnership di Padre Pio Tv, del Gruppo Netweek e di MBnews e il patrocinio di Comune di Monza, Scuola Agraria di Monza, Crea e da Kiwanis International- Distretto Italia e San Marino. Madrina dell'evento Safiria Leccese, giornalista televisiva e popolare volto di Mediaset, che ha condotto da par suo la manifestazione. Premiate oltre cento realtà imprenditoriali. Sono loro, secondo gli organizzatori, i veri ambasciatori del ‘Sistema Italia’ nel mondo. Saranno loro il volano della ripresa in Italia.

La serata è stata anche, e soprattutto, un momento per fare del bene e raccogliere donazioni per la ricerca sulla sindrome Kabuki, una malattia rara che in Italia colpisce circa 800/1000 bambini. Il professor Giuseppe Merla, scienziato e genetista presso la Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo e altri ospiti speciali sono stati insigniti dell’ “Ambassador for Kabuki”, il riconoscimento pensato per coloro che hanno dimostrato un’ attenzione particolare verso il contrasto alla malattia rara. Dopo la premiazione è stata annunciata la somma raccolta delle aziende presenti: si tratta di 4560 euro. «Ma siamo solo all’ inizio – chiariscono gli organizzatori – le donazioni proseguiranno». Tra i protagonisti della serata Matteo, Anna e Filomena Redenti. Matteo e Anna sono i genitori della piccola Filomena, affetta dalla sindrome Kabuki. Provenienti da Cracovia, hanno ricevuto le migliori cure possibili. Ma non è stato abbastanza, e allora è intervenuta spontaneamente la comunità cittadina di San Pellegrino Terme, che ha deciso di “adottare” la piccola Filomena. Tra i nomi insigniti della pergamena ‘Ambassador 2019’ ci sono prestigiose realtà dell’ agroalimentare come Salumificio Lorenzi e Bonduelle, del verde come Neoruralehub di Giussago e del bio come Forever living, Montalto Bellezza bio, Momentum Green, Carioni Bio ed Istituto Erboristico L’ Angelica.

Tra gli ospiti d’ onore anche don Francesco Cristofaro, sacerdote e conduttore della trasmissione “Fatti per il cielo”, il professor Lorenzo Galletti, presidente Dominio cardiopatie congenite di Eacts, la dottoressa Alessandra Modugno, responsabile produzione e applicazione protesi presso Ocularistica Italiana e l’ Avv. Maura Magni, governatrice di Kiwanis International – Distretto Italia San Marino. E intanto - dato il successo della prima - già si pensa alla seconda edizione.

Immagine articolo
Safiria Leccese con il professor Giuseppe Merla sul palco della manifestazione.
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo