Immagine pezzo principale

Alì Agca: chi lo paga per non lasciare in pace san Giovanni Paolo II?

I fiori del killer sulla tomba del Papa. Provocazione o vero rimorso, l'uomo che aveva annunciato l'apocalisse e la liberazione di Emanuela Orlandi va rispedito in Turchia. Con qualche indagine.


Pubblicità

Il 13 maggio 1981 era in piazza San Pietro per sparare a papa Giovanni Paolo II. Oggi (anniversario della visita che il 27 dicembre il Papa gli fece nel carcere dove l'attentatore era detenuto) era di nuovo in piazza San Pietro per rendere omaggio alla tomba di san Giovanni Paolo II. 

A 57 anni, Mehmet Ali Agca, per essere più precisi l'assassino Mehmet Alì Agca (sulla sua fedina c'è anche l'omicidio del giornalista turco Abdi Ipekci, nel 1979), non ha acquistato in pudore e non ha perso in voglia di stupire. Così è arrivato in auto dall'Austria, si è sistemato nella piazza, ha chiamato i giornali (tipica procedura di una coscienza tormentata) e poi ha reso omaggio al santo che portò in fin di vita a colpi di pistola.

Come tutti coloro che visitano le Grotte vaticane, anche Agca ha fatto la fila ed è stato sottoposto ai controlli di sicurezza. Pare inoltre che avesse in qualche modo avvertito del proprio arrivo. Bene hanno fatto in Vaticano, quindi, a lasciargli fare il suo gesto e a non dare spazio a eventuali provocazioni. Come ha detto padre Lombardi, portavoce della Sala Stampa della Santa Sede: "Ha messo i fiori alla tomba di Giovanni Paolo II, penso che basti".

E' possibile che Agca non la pensi così: dopo essersi dichiarato il Cristo, aver preannunciato l'apocalisse, aver promesso la liberazione di Emanuela Orlandi e aver dichiarato di aver sparato a san Giovanni Paolo II per ordine dell'ayatollah Khomeini, l'ex lupo grigio aveva manifestato il desiderio di incontrare papa Francesco.

Essendo impossibile analizzare che cosa passa per la testa di Agca, durante il suo stato di fermo e prima di espellerlo dall'Italia si potrebbe provare a capire come abbia fatto a entrarci, dal confine con l'Austria. E magari anche scoprire chi e perché gli paga questi viaggi e queste imprese. 

Fulvio Scaglione
(ha collaborato Annachiara Valle)


Immagine articolo
Mehmet Ali Agca (Reuters).
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo