Immagine pezzo principale

1954, nascono la Tv e l'Italia unita

La Rai compie 60 anni. I centri di trasmissione di Milano, Torino e Roma vennero inaugurati il 3 gennaio del 1954. La Tv entra, per non uscirne mai più, nelle case delle famiglie italiane e da allora segnerà gli eventi della vita del nostro Paese. Oggi deve affrontare crisi creativa e concorrenza e lottare per restare un vero servizio pubblico.


Pubblicità

Domenica 3 gennaio 1954, ore 11: si inaugurano i centri di trasmissione di Milano, Torino e Roma e la prima edizione del telegiornale è interamente dedicata all’ evento. Lo leggono Furio Caccia dagli studi di Milano e Riccardo Paladini da quelli di Roma. Nasceva la televisione italiana e l’ Italia non sarebbe più stata la stessa.
Quel giorno nessuno avrebbe potuto prevedere che una rivoluzione si stava insinuando di prepotenza nel cuore delle famiglie, della società, persino – oggi lo sappiamo – delle coscienze di ciascuno di noi. Per qualcuno, l’ Italia come Paese unito cominciò a plasmarsi solo allora, grazie a un codice culturale comune e, più semplicemente, a una lingua finalmente comune.
Il più efficace mezzo di comunicazione di massa avrebbe dispiegato con rapidità inaudita i suoi effetti, dopo un esordio per pochi intimi: quel 3 gennaio in tutto il territorio esistevano 15 mila televisori, concentrati fra Milano e Torino. Oggi viviamo nell’ epoca della Tv digitale, dello streaming, della moltiplicazione dell’ offerta, del duopolio Rai-Mediaset... e non siamo più gli stessi.

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo