11 luglio 1979: viene assassinato Giorgio Ambrosoli

Quarant'anni fa l'omicidio dell'avvocato milanese commissionato dal banchiere Michele Sindona legato a Cosa Nostra. La ricostruzione di Rai Storia

Pubblicità
{channelLogo}

11 luglio 1979 - Viene ucciso Giorgio Ambrosoli, avvocato ed esperto in liquidazioni coatte amministrative, che stava indagando sulle attività del banchiere siciliano Michele Sindona. Ambrosoli viene colpito da tre colpi di Magnum 357 mentre sta rincasando dopo una serata trascorsa con gli amici. A ucciderlo è William J. Aricò, un sicario prezzolato fatto appositamente giungere dall’ America. Nessuna autorità pubblica è presente ai funerali di Ambrosoli ad eccezione dei vertici della Banca d’ Italia. Il 18 marzo 1986, Michele Sindona e Roberto Venetucci, quest’ ultimo un trafficante d’ armi e tramite con il killer, sono condannati all’ ergastolo per il delitto Ambrosoli. La ricostruzione di Il giorno e la storia, cronache, fatti e protagonisti del giorno. In onda dal lunedì alla domenica su Rai Storia (ch. 54 del digitale terrestre, canale 805 di Sky e in diretta streaming su www.raistoria.rai.it)  a mezzanotte e dieci, e in replica alle ore 5:30, 08:30, 11:30, 14:00 e alle 20:10.

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo