Achillea millefoglie

Pubblicità

Nome botanico
Achillea millefolium.

Nome comune

Erba dei tagli, erba del soldato, millefoglie.

Famiglia
Asteracee.

Parti usate
Le sommità fiorite.

Descrizione
Pianta erbacea perenne che può raggiungere 80 centimetri di altezza. Le foglie pelose hanno contorno lanceolato e lineare, con un lieve aroma canforato. I fiori sono bianchi o rosa, raccolti in capolini densi. I frutti sono acheni (frutto secco che contiene un unico seme) biancastri. Cresce nei pascoli e nei terreni sassosi della zona prealpina fi no ai 2.500 metri.

Componenti
Achilleina, inulina, colina, resina, tannino, olio essenziale, mucillagini.

A che cosa serve
Da sempre conosciuta dalla medicina popolare, le sono attribuite svariate proprietà: stimolante, carminativa (cioè assorbe i gas), digestiva, depurativa, emostatica, amaro-tonica, astringente, antispasmodica, sudorifera, espettorante. Essa entra con altre erbe nella composizione di numerosi preparati destinati a migliorare le condizioni generali della circolazione sanguigna e, di riflesso, della funzione digestiva ed epatica. Si usa in infuso al dieci per cento o sotto forma di estratto fluido. L’ olio essenziale ottenuto dalla distillazione della pianta ha potere antispasmodico, con azione sulla muscolatura liscia, e carminativo-digestivo. Indicata per dismenorrea, spasmi della muscolatura uterina, infiammazioni gastrointestinali, flatulenza. Tramite applicazioni esterne è utile per le infiammazioni della cute e delle mucose, ulcere varicose ed emorroidi e anche per ferite e ragadi al seno.



Redazione
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo