Emergenza nei Caraibi, Irma devasta le Antille e minaccia la Florida

L'uragano più potente mai registrato nell'Oceano atlantico ha distrutto il 90% delle isole Barbuda e si abbattuto con violenza su Saint Martin, Saint Barthélemy e Anguilla. Al momento si contano 10 vittime. Allarme per Repubblica dominicana e Haiti, Cuba, Isole Vergini, Porto Rico e la costa sud degli Usa (foto Ansa e Reuters).

Pubblicità
{channelLogo}

Nelle immagini Ansa e Reuters la potenza distruttiva dell'uragano Irma, che si è abbattuto sui Caraibi con forza 5 (il livello massimo). Repubblica dominicana, Cuba, Isole Vergini, Porto Rico e la Florida meridionale si preparano ad affrontare la furia del ciclone facendo scorte di viveri nei supermercati (già quasi vuoti), di acqua, di benzina e mettendo in sicurezza i propri beni. A Miami beach è stata disposta l'evacuazione. Secondo le Nazioni Unite, Irma potrebbe colpire 37 milioni di persone. Richard Branson, fondatore della compagnia aerea Virgin, proprietario dell'isola Necker nelle isole Vergini, si è messo al riparo con un gruppo di amici nella sua cantina-buncker e su Twitter ha fatto sapere che non lascerà casa sua durante il passaggio di Irma.   

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo