L'arte scavalca confini e ricuce strappi: i Paesi dell'ex Jugoslavia faccia a faccia

Dialoghi, confronti e ponti: le opere di 900 artisti compongono il mosaico della creatività contemporanea di Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Kosovo, Macedonia, Montenegro, Serbia e Slovenia. Saranno in mostra con il titolo "Face to Face" al Bosanski kulturni centar di Sarajevo dal 9 al 28 maggio: Il nuovo appuntamento di Imago Mundi non a caso ha luogo il 9 maggio, Giornata dell’ Europa, a Sarajevo, città cruciale per la storia europea e mondiale, evocativa di ferite laceranti e dolorose. L’ auspicio prefissato è di scavalcare confini, ricucire strappi e costruire nuovi sentieri percorsi dall’ energia creativa di quasi 900 artisti, chiamati a raccolta in nome di un condiviso ideale di bellezza. Imago Mundi è il progetto di arte contemporanea promosso da Luciano Benetton: artisti di tutto il mondo, affermati ed emergenti, si stanno confrontando con lo stesso supporto, una tela 10x12 cm; fino ad ora sono stati coinvolti 20.000 artisti da 120 Paesi, regioni e popoli, che diventeranno 26.000 entro la fine del 2017.

Pubblicità
{channelLogo}

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo