Gli Esercizi spirituali del Papa nella Casa Divin Maestro di Ariccia

Pubblicità
{channelLogo}

Sono cominciati domenica pomeriggio gli Esercizi Spirituali di papa Francesco che insieme ai cardinali e vescovi della Curia Romana ha raggiunto la Casa del Divin Maestro di Ariccia, ai Castelli Romani, voluta dal beato Giacomo Alberione. Qui il Pontefice resterà fino a venerdì 15 marzo. Nella settimana degli Esercizi Spirituali, che si tengono come ogni anno all’ inizio della Quaresima sono sospese tutte le udienze, compresa l’ udienza generale di mercoledì 13, sesto anniversario della sua elezione. A predicare gli Esercizi, l’ abate Bernardo Francesco Maria Gianni, priore dell’ Abbazia di San Miniato al Monte a Firenze. Tema conduttore: “La città dagli ardenti desideri. Per sguardi e gesti pasquali nella vita del mondo”. «Chiedo a tutti un ricordo nella preghiera per me e per i collaboratori della Curia Romana, che questa sera inizieremo la settimana di Esercizi Spirituali», ha scritto il Papa in un tweet apparso sul suo profilo. Da lunedì a giovedì ci saranno due meditazioni al giorno, una la mattina alle 10 e una al pomeriggio alle 16.30. Venerdì 15 marzo ci sarà solo la meditazione della mattina: poi il rientro in Vaticano. Il ritiro si apre ogni giorno con la Messa e si conclude con i vespri e l’ adorazione eucaristica. Questi i temi delle 10 meditazioni: “Siamo qui per questo” (introduzione di oggi da una poesia di Mario Luzi); “Il sogno di La Pira” e “Siamo qui per ravvivarne col nostro alito le braci” (lunedì); “Il presente di infamia, di sangue, di indifferenza” e “Ricordate?” (martedì); “Gli ardenti desideri” e “Le sue bandiere di pace e d'amicizia” (mercoledì); “Stringiamoci la mano” e “Stellò forte la notte” (giovedì); “La città posta sul monte” (conclusione di venerdì).

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo