Don Antonio risponde
Don Antonio Rizzolo

Programmi TV: sempre peggio!

Pubblicità

Gentile direttore, siamo due coniugi da tanti anni abbonati alla sua rivista e abbiamo rinnovato da pochi giorni l’ adesione per il prossimo anno ma con fatica. I motivi sono parecchi e se alcune perplessità riconosciamo che sono imputabili alla nostra età, che trova difficoltà ad accettare certi servizi indirizzati a lettori più giovani, desideriamo indicarle delle gravi carenze nella rubrica Settimo Giorno - cultura e spettacoli, specie nella parte dei programmi televisivi. Ci sembra che lo spazio dedicato sia carente e superficiale per indirizzare il lettore. Non servono le palline e gli asterischi e tanto meno quanto indicato nell’ invito a non perdere un certo programma. Ci pare che i programmi televisivi siano sempre peggio. La sua rivista potrebbe aiutare i lettori nella scelta dei servizi video migliori, se ci sono, che andrebbero anche a beneficio di famiglie con bambini.

ANNAMARIA E GIANCARLO PASINI

Grazie, cari amici, per la vostra fedeltà e anche per le vostre preziose considerazioni. Le vostre esigenze saranno certamente tenute in debita considerazione. Nell’ ultimo anno abbiamo aumentato lo spazio riservato ai programmi tv, inserendo una copertina di sezione che funge anche da guida.

Altri indicatori sono i programmi segnalati a lato di ogni pagina di Famiglia Tv, ma non va dimenticato che una scelta di valore la facciamo anche attraverso i servizi e le interviste dedicate ai programmi, alle fiction Rai e Mediaset e alle trasmissioni di Tv2000.

Nelle pagine di Famiglia Tv ci sono anche dei simbolini che, pur nei loro limiti, sono una prima indicazione utile. Va anche tenuto conto che, soprattutto per quello che riguarda le fiction, è veramente impossibile visionare tutte le puntate prima della messa in onda e quindi talvolta, anche in prodotti validi, si possono trovare situazioni moralmente discutibili. È vero che i programmi sembrano sempre peggio, ma qualcosa di buono si riesce sempre a scovare. E poi esistono anche i film in Dvd e, perché no, dei buoni libri da leggere.



Loading

Pubblicità