Il caso della settimana
Associazione Don Giuseppe Zilli

La famiglia di Alberto, 45 anni, è sempre vissuta...

Pubblicità

La famiglia di ALBERTO, 45 anni, è sempre vissuta in condizioni modeste fino a quando l’ uomo, operaio, per l’ esplosione accidentale di un petardo, ha subìto l’ amputazione di due dita della mano sinistra e ha perso il lavoro. Per le gravi difficoltà economiche sopraggiunte, assillata dai problemi e dalle preoccupazioni per i figli, rispettivamente di 13, 8 e 3 anni, la moglie ha subìto un crollo nervoso. Alberto, che ha ottenuto una percentuale di invalidità del 46% senza diritto a pensione, cerca disperatamente un lavoro fisso adatto alla sua menomazione fisica. Attualmente i suoi cari sono divisi, ospiti presso parenti. Il parroco, a conoscenza delle gravi privazioni in cui la famiglia si dibatte, chiede la nostra solidarietà perché, risollevandosi, possa soprattutto riunirsi.



Loading

Pubblicità