Don Antonio risponde
Don Antonio Rizzolo

Solo cattive notizie: ma il bene è davvero in via di estinzione?

Pubblicità

Caro padre, è vero che giornali e Tv spesso enfatizzano le cattive notizie. Lo fanno per motivi di audience, ben sapendo che l’ essere umano è morbosamente attratto da fatti di sangue e violenza, beninteso quando questi riguardano gli altri. Sarebbe però assurdo che fossero taciuti o minimizzati i tanti, troppi accadimenti criminosi che sono una drammatica costante di questa nostra società. Il bene senza dubbio esiste, ma è un qualcosa in via di estinzione, tutelato dal WWF al pari della banchisa polare e della foca monaca. Bisogna andarlo a cercare, con non pochi sacrifici e sotto la spinta di profonde motivazioni interiori. Il male invece lo trovi dappertutto, senza bisogno neppure di cercarlo, perché è lui che ti cerca e spesso ti trova.

Questa è la realtà. Se poi vogliamo pascerci di favolette e storielle edificanti, nessuno ci vieta di farlo.

SALVATORE RUSSO

È vero, il male esiste, constatiamo anche dentro di noi, e i mezzi di comunicazione ce lo raccontano in continuazione. Ma non dobbiamo nemmeno cadere nell’ estremo opposto, cioè pensare che il bene sia solo una merce rara. È un inganno. Il bene esiste, eccome. Solo che non fa notizia, viene dato per scontato o semplicemente sottaciuto. Giornali e Tv ci danno spesso un’ immagine parziale del mondo e rischiano di farci diventare addirittura cinici. La realtà, che raccontiamo in gran parte delle nostre pagine, è piena di persone buone, generose, di bellezza e di amore. Come direbbe papa Francesco, non lasciamoci rubare la ¬Źfiducia nell’ umanità, la speranza in un mondo migliore. Da costruire anche con il nostro contributo.



Loading

Pubblicità