Il caso della settimana
Associazione Don Giuseppe Zilli

Giacomo, 57 anni, celibe e analfabeta

Pubblicità

GIACOMO, 57 ANNI, celibe e analfabeta, senza un lavoro continuativo, per un susseguirsi di avversità è venuto a trovarsi in una situazione drammatica da cui ormai dispera di uscire. Con l’ inganno è stato persuaso ad avallare la firma su delle cambiali, che sono ricadute su di lui per insolvenza da parte del primo firmatario. Il raggiro subìto ha aggravato la sua già precaria situazione. Afftto da carcinoma prostatico, poliartrosi, broncopatia cronica, l’ uomo non ha alternative a cui aggrapparsi. Soltanto dalla sorella gemella, che si trova in altrettante condizioni di precarietà con tre figli disoccupati a carico, e della sua Comunità Parrocchiale riceve qualche piccolo aiuto che riesce appena ad alleviare un poco la triste situazione.



Loading

Pubblicità