Don Antonio risponde
Don Antonio Rizzolo

Estate... e anche la Tv abbandona gli anziani

Pubblicità

Reverendo direttore, la disturbo per condividere con lei e con i lettori una caratteristica dei programmi Rai che si ripete da un po’ di anni: a partire dalla metà di maggio l’ emittente alla quale paghiamo il canone non manda più in onda, specialmente di pomeriggio, dei programmi intelligenti, come ad esempio Geo, fino a settembre. I programmi trasmessi sono vecchi, triti e ritriti e oserei dire inguardabili, specialmente per persone anziane che stanno molto in casa. La voce della nostra rivista forse ha qualche possibilità di farsi sentire. Allora ci affidiamo a lei, grazie.

UNA LETTRICE

Non so quanto influsso possa avere la nostra voce su certe decisioni. Purtroppo contano di più gli introiti pubblicitari e l’ audience. In estate, di solito, la gente giustamente preferisce uscire di casa o stare all’ aperto, per cui ci sono ascolti più bassi. Eppure i dati ci ricordano che la televisione è seguita soprattutto dagli anziani, i quali, inoltre, tendenzialmente preferiscono la Rai. In verità, il periodo delle repliche è soprattutto nei mesi di luglio e agosto, e accomuna un po’ tutte le emittenti. Rilancio, comunque, volentieri l’ appello fatto dalla nostra lettrice. Mi chiedo cos’ altro si possa fare. Da scarso frequentatore della Tv mi verrebbe da consigliare di leggere un libro o di ascoltare della buona musica. Ci sono però altre possibilità, come guardare il film che si preferisce in Dvd o in digitale, magari facendosi aiutare da un nipote per gli aspetti tecnici (è vero però che c’ è un costo aggiuntivo, mentre il canone tv è già pagato). Forse non resta che guardare attentamente la nostra Guida tv, alla ricerca di trasmissioni interessanti nei vari canali.



Loading

Pubblicità