Don Antonio risponde
Don Antonio Rizzolo

Come rispondere a una testimone di Geova

Pubblicità

Una mia conoscente è testimone di Geova, e con lei ho sporadiche conversazioni. Ma diventa sempre più insistente e vorrei trovare le parole giuste per tacitarla sul fatto, come lei dice, che Gesù è glio di Dio ma non è Dio. Non parliamo poi della Trinità… Nel Vangelo di Giovanni ho trovato il passo del capitolo 8 versetto 58, ma vorrei sapere se c’ è qualche altra citazione in cui sia particolarmente chiaro che Gesù è Dio e non solo Figlio di Dio.

EDVIGE

È giusto comportarsi sempre in modo gentile e garbato con i testimoni di Geova, ma quando uno di loro diventa troppo insistente è meglio essere fermi e chiudere la conversazione. I passi sulla divinità di Gesù sono tantissimi. L’ inizio del Vangelo di Giovanni lo dice senza mezzi termini: «Il verbo era Dio» (1,1), Più avanti si speci┬éca che «tutto è stato fatto per mezzo di lui» (1,3) ed è dunque il creatore (vedi anche Ebrei 1,2: «Mediante il quale [il Figlio] ha fatto anche il mondo» e Colossesi 1,16: «In lui furono create tutte le cose nei cieli e sulla terra, quelle visibili e quelle invisibili»). Ci sono poi innumerevoli passi in cui è adorato come Dio. Per esempio Matteo 14,33: «Quelli che erano sulla barca si prostrarono davanti a lui, dicendo: “Davvero tu sei Figlio di Dio!”». Oppure Romani 10,10: «Se con la tua bocca proclamerai: “Gesù è il Signore!”, e con il tuo cuore crederai che Dio lo ha risuscitato dai morti, sarai salvo». Aggiungo ancora solo due passi di Giovanni, che si riferiscono anche al mistero della Trinità. Gesù afferma: «Chi ha visto me ha visto il Padre» (14,9) e «Io e il Padre siamo una cosa sola» (10,30). Ci sono molti libri, divulgativi e facili, da consultare, come Testimoni di Geova e altre sette di Lina Farronato (Paoline). Si può chiedere in una libreria cattolica. È sempre utile, poi, consultarsi con il proprio parroco.

Catechismo della Chiesa cattolica. Edizione speciale con nuovi commenti



Loading

Pubblicità