Immagine pezzo principale

Vasco Rossi ha i piedi per Terra!

La sua musica è trasversale, i suoi tour una collezione di successi, la sua vita... spericolata. Terra! prova a raccontare come è nato il mito del Blasco


Pubblicità

Non passa mai di moda: Vasco Rossi è il rocker italiano più amato in assoluto. L'affetto che il pubblico gli tributa album dopo album è straordinario e anche i colleghi ne parlano spesso come fosse un mito. Vasco Rossi è protagonista di una puntata di Terra! che si apre con il servizio di Toni Capuozzo da Zocca, suo paese natale. A seguire un'intervista rilasciata da Vasco durante la tappa berlinese del suo tour nella quale il rocker racconta la parobola della sua carriera di musicista e la sua crescita come uomo.

Anna Migotto e Sabina Fedeli hanno invece intervistato alcuni colleghi di Vasco come Enrico Ruggeri e Povia che, oltre alle testimonianze di alcuni fans, aiutano a capire meglio il profilo di questo carismatico musicista.

Qui di seguito alcuni passaggi dell'intervista.

«Per la stampa era addirittura pericoloso sentire le mie canzoni… era sbagliato… poi però si sono resi conto che oltre ad essere pericolose erano anche belle!... Dagli Anni 80 ad oggi, sono stato legalizzato: è cambiata l'idea della gente… anche se poi rimane sempre l’ aspetto trasgressivo».
 
«Mi sento una persona normale… ho avuto la fortuna di avere un talento: quello di riuscire ad esprimermi in un modo efficace, che neanche io mi sarei mai immaginato».
 
«Lascio dire quello che mi viene dall'inconscio e, delle mie canzoni sono responsabile… sono il mio primo ascoltatore… delle volte mi meraviglio delle frasi che mi vengono e che non direi neanche all’ amico più fidato».
 
«Dentro tutte le canzoni c'è una parte importante di me … ci sono quelle più riuscite e quelle meno riuscite… potrei partire da "Siamo solo noi”, una delle prime che mi ha fatto sentire soddisfatto… poi “Vita spericolata”, che pensavo fosse la canzone della mia vita… poi “Sally”, che è stato un miracolo… direi di aver avuto la fortuna di aver scritto 3 o 4 pezzi importanti, in assoluto…».
 
«Quando torno a casa, torno alla situazione nella quale mi sento più tranquillo… mi sembra di essere nel posto giusto e di stare bene perché è tutto a posto poi, in realtà, è un gran casino ma tutto si risolve…».
 
«La mia famiglia da 20 anni regge il colpo della mia presenza… questo grazie anche a Laura, che è una ragazza con le idee molto chiare e che tiene in piedi la struttura… Luca cresce bene e sono contento…».


Giovedì 27, 00.00 - Canale 5

Immagine articolo
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo