Immagine pezzo principale

Vaccini: autocertificazione per iscriversi all'anno scolastico 2017-2018

Arriva la circolare dei Ministeri della Salute e dell'Istruzione: solo per questo anno scolastico, in alternativa alla presentazione della copia della formale richiesta di vaccinazione, si può presentare una autocertificazione di avere fatto richiesta alla Asl di effettuare le vaccinazioni non ancora somministrate. E basta in questo caso anche una email


Pubblicità

Arriva finalmente la circolare predisposta dai Ministeri della Salute e dell'Istruzione in tema di vaccinazioni e scuola. Solo per l'anno scolastico 2017/2018, che inizia tra pochissimi giorni, nel testo si dice che "in alternativa alla presentazione della copia della formale richiesta di vaccinazione si potrà autocertificare di avere richiesto alla Asl di effettuare le vaccinazioni non ancora somministrate". 

Basteranno anche una mail o una raccomandata inviata alla asl, da presentare alla scuola, per dimostrare la volontà di vaccinare i propri figli.

E si aggiunge che per agevolare le famiglie, vista l'imminenza dell'inizio dell'anno scolastico,, "la richiesta di vaccinazione potrà essere effettuata anche telefonicamente (purché la telefonata sia riscontrata positivamente, con un appuntamento fissato), inviando una mail all'indirizzo di posta elettronica ordinaria o certificata (PEC) di una delle Asl della regione di appartenenza o inoltrando una raccomandata con avviso di ricevimento".

Sul tema è intervenuto il Garante della Privacy, che con un provvedimento urgente ha stabilito che da oggi gli istituti scolastici e i servizi educativi per l'infanzia potranno trasmettere gli elenchi degli iscritti alle Asl, per consentire la verifica della regolarità delle vaccinazioni.

Il presidente Antonello Soro ha così commentato: "Abbiamo ritenuto ora necessario intervenire, nei limiti che ci sono consentiti dalla legge, per semplificare la vita alle famiglie e consentire un più celere flusso di dati".

Loading

Pubblicità