Immagine pezzo principale

Top manager, lo stipendio diventa pubblico

Lo ha stabilito la Consob, che obbliga le società a comunicare anche gli accordi di buonuscita e i piani di successione


Pubblicità

La Consob ha deciso di far luce sulle remunerazioni dei top manager approvando una comunicazione che si occupa proprio di questa materia, oltre che di accordi di buonuscita e piani di successione (il testo integrale nel pdf allegato).

Obblighi e raccomandazioni. «Tutte le società quotate», si legge nel comunicato, « dovranno fornire al mercato, in tempo utile per le assemblee, un quadro completo e dettagliato sulle eventuali indennità che spetterebbero agli amministratori in caso di scioglimento anticipato del rapporto di lavoro». E la raccomandazione va anche oltre: si chiede di dare informazioni dettagliate riguardanti i compensi degli amministrazioni, comprese tutte le voci che costituiscono la remunerazione.

La successione. A tutte e 38 le società del nostro Paese che costituiscono l’ indice Ftse Mib, inoltre, «si raccomanda di fornire al mercato informazioni in merito all’ eventuale esistenza di piani per la successione degli amministratori esecutivi».

Provvedimento a tempo determinato. La Consob fa sapere che questo intervento «ha carattere transitorio» e sarà valido solo per quest’ anno, in occasione delle assemblee di bilancio relative all’ esercizio 2010. In seguito, infatti, entrerà in vigore la nuova disciplina sulla trasparenza delle remunerazioni. Questo provvedimento potrà essere emanato dall’ ente di controllo della Borsa nei prossimi mesi, grazie alla delega prevista dal decreto legislativo 259 del 2010 in relazione alle raccomandazioni fatte proprio su questa materia dalla Commissione europea. Altre informazioni su sul sito www.consob.it.

Immagine articolo
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo