Immagine pezzo principale

Telemaco non si sbagliava. O del perché la giovinezza non è una malattia

Nel nuovo libro di Luigi Maria Epicoco una riflessione sulla giovinezza a partire dalla rilettura di figure bibliche come Isacco, Giuseppe, Davide e, naturalmente, Gesù.


Pubblicità

Il “complesso di Telemaco”, figlio che attende il padre Ulisse per poter ritrovare anche se stesso e il proprio ruolo nel mondo – secondo la lettura che del mito ha offerto Massimo Recalcati opponendola al “complesso di Edipo”, figlio che, invece, uccide il padre – è l’ immagine con la quale questo libro si apre, per introdurci a riflessioni decisive e necessarie per la nostra cultura odierna, a questi anni complessi, dai quali le figure di paternità e figliolanza sono uscite “con le ossa rotte”. Alla suggestione offerta dall’ Odissea, don Luigi Maria Epicoco fa seguire la rilettura di alcuni personaggi biblici (veri prototipi dei padri e figli che anche noi siamo), di alcune relazioni paterne/filiali, offrendo al lettore un percorso inedito e sorprendente, in vista di una reinterpretazione della questione giovanile come opportunità e non più e solo come problematicità. Gesù è, in questa riflessione, l’ immagine più significativa di una giovinezza che funziona e in cui definitivamente l’ opportunità di essere figlio si realizza nel compimento liberamente “scelto” e non subito della relazione con il Padre. Nel tempo in cui la Chiesa si raduna in Sinodo proprio attorno alla tematica dei giovani, il testo ne delinea un’ antropologia positiva, liberata e liberante: quella di cui troppo a lungo abbiamo patito l’ assenza.

IL LIBRO

Luigi Maria Epicoco, Telemaco non si sbagliava. O del perché la giovinezza non è una malattia, Edizioni San Paolo 2018, pp. 180, euro 16,00.

L'AUTORE

LUIGI MARIA EPICOCO (1980). È sacerdote della diocesi di L’ Aquila, insegna Filosofia alla Pontificia Università Lateranense e all’ ISSR “Fides et ratio” di L’ Aquila. Direttore della residenza universitaria “San Carlo Borromeo” a L’ Aquila e parroco della parrocchia universitaria di San Giuseppe Artigiano. Si dedica alla formazione e alla predicazione specie per la formazione dei laici e dei religiosi, tenendo conferenze, ritiri e corsi di esercizi spirituali. Tra le sue ultime pubblicazioni: Qualcuno accenda la luce. Conversazioni sull’ Enciclica Lumen Fidei; La Misericordia ha un volto. Il giubileo della Misericordia secondo papa Francesco; Solo i malati guariscono; La stella, il Bambino, il viandante; Quello che sei per me; Sale, non miele.

Telemaco non si sbagliava. O del perché la giovinezza non è una malattia

ACQUISTALO SUBITO SU SAN PAOLO STORE »

Loading

Pubblicità