Suffragette. Una storia da far conoscere a tutti: ragazze e ragazzi

Pubblicità

«Mai arrendersi, mai smettere di lottare»: così Emmeline Pankhurst, leader e ideologa delle suffragette inglesi, incitava le donne che all’ inizio del secolo scorso lottavano per il dirttio al voto. Perché non venga meno il valore civile di quelle battaglie e il ricordo di quelle eroine è bene non dimenticare. Così nasce l’ idea di Suffragett e 2.0, iniziativa ideata e promossa da Lorella Zanardo, scrittrice e attivista per i diritti delle donne, rivolta a  studentesse e  studenti delle scuole medie superiori.
Una campagna presentata domenica 6 marzo, a Montecitorio, con una proiezione del fi‚lm Suffragette alla presenza della presidente della Camera. Il tour percorrerà poi l’ Italia toccando inizialmente alcune città (Milano, Roma, Trento, Firenze, Pisa, Reggi‰o Emilia, Napoli-Scampia, Bari e Cagliari) e per i ‰giovani delle scuole sarà l’ occasione per discutere con e“sponenti del panorama culturale nazionale e locale sull’ importanza dell’ impegno civile per la difesa di diritti fondamentali, come la parità di genere, che “esso viene data erroneamente per scontata. Come ricorda Laura Boldrini, chiedendo che alle donne venga assicurato «il diritto a un lavoro sicuro e adeguatamente retribuito, il diritto alla conciliazione, anche per gli uomini, il diritto a essere libere dalla violenza e il diritto a non soccombere ai pre‰giudizi».

Loading

Pubblicità