Scoprire le app della Bibbia

Pubblicità

Tra le novità del Festival di quest’ anno, ce n’ è una interamente dedicata ai giovani: parliamo di “Esplorificio 7”, come i colori dell’ arcobaleno. Si tratta di un pellegrinaggio tra i luoghi del Festival che prevede gesti di volontariato, in collaborazione con la Caritas, incontri, flash mob, spritz letterari.
Ogni cammino sarà caratterizzato da una domanda esistenziale e da una figura biblica di riferimento. Testimonial Simona Atzori, la ballerina e pittrice priva delle braccia. Inoltre, dal 28 maggio al 2 giugno per una ventina di giovani sarà possibile fare anche un’ esperienza di comunità al Centro culturale San Paolo di Vicenza, che nei giorni della manifestazione si trasformerà in un ostello della gioventù dal quale partiranno i percorsi e dove i ragazzi rientreranno la sera per fraternizzare e scambiarsi idee e testimonianze.

Il 2 giugno, alle 21 la serata-evento di premiazione del contest “Una canzone in cui credere - Premio Friuladria” con Chiara Beltrame, vincitrice dell’ edizione dello scorso anno e attualmente concorrente di The Voice, il talent musicale di Rai 2. Da segnalare l’ appuntamento del 23 maggio a Padova (alle 10.30 presso la Sala Anziani del Comune) su come avvicinarsi alla parola di Dio grazie alle App. Si tratta di un seminario sulle applicazioni a tema biblico per bambini con alcuni esperti di didattica dei media e di azione pastorale mediata dall’ elettronica.

L’ incontro, pensato soprattutto per formatori, docenti, operatori pastorali, è aperto anche a tutti coloro che vogliono approfondire le connessioni tra Bibbia e media elettronici. Tra i relatori il prof. Pier Cesare Rivoltella e Paolo Sartor, direttore Ufficio catechistico della Cei.

Loading

Pubblicità