Immagine pezzo principale

Prestiti agevolati per le famiglie povere

Un finanziamento agevolato a tasso zero può essere concesso dai Comuni grazie a una convenzione con le banche


Pubblicità

Il prestito sull’ onore è un finanziamento agevolato a tasso zero, che viene concesso da diversi Comuni alle famiglie con difficoltà economiche temporanee, alle future mamme  con problemi nel proseguire la gestazione, alle giovani coppie con figli, alle famiglie con un solo genitore e figli minori. L'iniziativa è resa possibile grazie a un’ apposita convenzione stipulata con gli istituti bancari e con la finanza etica. Il prestito viene concesso fino a un massimo di 5.000 euro ed è restituibile con rate mensili per un periodo massimo di tre anni. Gli interessi sono a carico delle ente comunale.

Il contributo economico è destinato ad affrontare impegni imprevisti e straordinari relativamente a spese mediche e acquisti di ausili per disabili o portatori di handicap, spese per nuovi contratti di affitto e  spese notarili per l’ acquisto di un’ abitazione, per la ristrutturazione di un alloggio, per l’ acquisto dell’ arredamento, per la frequenza scolastica e universitaria, per cause legali attinenti al diritto di famiglia. Per poter accedere al prestito bisogna soddisfare alcuni requisiti, stabiliti da regolamenti attuativi comunali, a esempio essere residenti nel territorio comunale, aver un determinato reddito. Per informazioni  sulle domande di prestito è consigliabile rivolgersi presso la Direzione servizi sociali ed educativi del proprio Comune di appartenenza.

Immagine articolo
I Comuni possono concedere prestiti a tasso zero alle famiglie in difficoltà.
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo