Immagine pezzo principale

Papa Francesco, non state esagerando?

Un lettore ci scrive: amiamo tutti il nuovo Pontefice, ma chi – come Famiglia Cristiana – gli dedica tante pagine, rischia di andare sopra le righe. E il Direttore risponde.


Pubblicità

Garbata nei modi, dura nella sostanza: quand’ è arrivata in redazione, la mail – datata 31 maggio - non ha stupito più di tanto. In Internet si legge di peggio: contro Francesco si sono levate le prime voci critiche. Quella scritta da un lettore di Famiglia Cristiana è un’ osservazione fatta con buona creanza e partendo da un affetto dichiarato verso Jorge Mario Bergoglio. Ecco il testo:

«Apprezzo molto il suo lavoro e il bene che fa a tanti. Però, sfogliando gli ultimi numeri di Famiglia Cristiana, ho notato una vera esagerazione riguardo a questo Papa, che tutti amiamo. Ma non dobbiamo esagerare. Dire che «cambierà la Chiesa, che convertirà e porterà tutti a Dio...» mi pare esagerato. Come anche dedicargli così tante pagine della rivista. Decisamente troppe. Poi, con un sottinteso che non approvo affatto: questo Papa sì, l’ altro, cioè Benedetto XVI, no.»

Valerio T. - Ancona











Il direttore di Famiglia Cristiana ha risposto nelle pagine dei Colloqui sul numero 23 della rivista:

«Sono convinto che lo Spirito Santo sappia scegliere come Papa la persona più adatta al proprio tempo. In questi ultimi decenni abbiamo avuto Pontefici santi e straordinari, certo ognuno con la sua personalità, i suoi carismi e un differente stile di governo della Chiesa. Se non è corretto contrapporli tra loro, mi permetta caro Valerio anche di gioire del dono di papa Francesco e della speranza che ha suscitato nella Chiesa e nel mondo intero. Non penso che stiamo esagerando nell’ attenzione che gli dedichiamo come rivista. Ne sono conferma le folle così numerose e festose a ogni sua udienza.»

Don Antonio Sciortino, Direttore

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo