Marco Tarquinio: "Impare a usare le parole con intelligenza e rispetto"

Pubblicità

Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, ha aggiunto: “Non c’ è soltanto un modo per fare migliore il mondo, ma imparare a usare le parole con l’ intelligenza e il rispetto che le persone (e le stesse parole) meritano è un modo davvero alla portata di tutti.

Dovremmo saperlo bene in un tempo come il nostro, segnato da un altissimo livello di scolarizzazione. Eppure le cronache di ogni giorno, anche nel nostro Paese, dimostrano che non lo sappiamo abbastanza. È un problema serio.

Usiamo le parole come armi, e questo viene detto con esplosiva efficacia attraverso le immagini costruite dall’ Armando Testa per la campagna che accomuna Famiglia Cristiana, i settimanali cattolici riuniti nella Fisc e il giornale Avvenire. Testate giornalistiche caratterizzate da percorsi diversi e da stili informativi differenti, ma portatrici di una stessa cultura di base e motivate da una condivisa vocazione a stare dalla parte delle vittime, degli sconfitti, degli emarginati, degli imperfetti, di quelli dei quali ‘si dice ogni male’ .

#migliorisipuò | Anche le parole possono uccidere


Ecco perché Avvenire ha deciso di aderire, dandole pieno sostegno, all’ iniziativa ‘Anche le parole possono uccidere’ . Un progetto di comunicazione sociale che ha il pregio di poter raggiungere e toccare le persone più colte e le sensibilità più semplici e che anche per questo affianca, in maniera naturale ed esemplare, il lungo e quotidiano impegno informativo del “giornale nazionale d’ ispirazione cattolica”.

Pubblicità