Le Poste pagano le cure

Un intervento non previsto dal dentista, notevoli spese per cure mediche, esami clinici per i quali si deve mettere mano al portafoglio: spesso sono proprio le spese mediche e dentistiche a mettere in difficoltà i bilanci familiari. Oppure c è chi decide di tagliare un capitolo importante come quello della salute: secondo un sondaggio dell Istituto Freni Ricerche di Marketing, presentato qualche settimana fa, durante la Festa del Medico di Famiglia, un italiano su cinque ha ridotto la propria spesa sanitaria a causa della crisi. Fanno eccezione le visite specialistiche urgenti, per le quali, visti gli aumenti di prezzi generalizzati, le famiglie si trovano a spendere più di quanto si faceva gli altri anni.

Per aiutare le famiglie a sostenere le spese mediche e dentistiche Poste italiane offre la possibilità di richiedere, entro il 31 dicembre, un finanziamento dai 1.500 ai 10mila euro attraverso Prestito BancoPosta Salute. Per accedere al finanziamento è sufficiente presentare presso un ufficio postale abilitato (per informazioni 800.00.33.22) un documento di identità, la tessera sanitaria, un documento di reddito o pensione e uno o più preventivi che attestano le spese mediche o dentistiche da sostenere.
L istruttoria è gratuita e il finanziamento viene erogato in pochi giorni e accreditato direttamente sul conto BancoPosta: il rimborso avviene con rate mensili con Tan fisso del 6,9% e Taeg del 7,26%. Per esempio, se si richiedono 5mila euro, da rimborsare in 48 rate mensili, la somma totale da restituire è di 5.761,92, con importi mensili da 119,50 euro.

Pubblicità